Senza categoria

UNA STORIA NATA DOPO AVER VISTO UN QUADRO CON TRAMONTO

Il quadro che mi ha ispirato:

 

Il sogno

 

In un mondo che è sempre di corsa e il tempo sembra non bastare mai, cercare momenti solo per sé, degni di nota e ritagliati da tutto il resto, è essenziale. Perché il tempo, bisogna tenerlo bene a mente, è l’unica cosa che non torna indietro, perché la qualità del tempo è diventata una priorità rispetto alla quantità.

Fermarsi e ripetere: «Posso farcela, come, quando, e dove voglio, le lancette dell’orologio non saranno più abili burattinai della mia vita, posso cogliere il lato positivo sotto ogni prospettiva, sotto ogni punto di vista, in ogni momento». Dirlo a se stessi ad alta voce, e tra le gocce di sudore, che sembrano lacrime sorridere; perché tutto il resto, quando rallentiamo quei passi veloci, ritmati e scanditi, costanti e affaticati, non conta. Assaporare ogni istante, viaggiare con il cuore senza una meta, correre e lasciare libera la mente di sognare, perché in fondo, in un mondo condizionato da mille priorità, mille regole, mille obiettivi prefissati, nei nostri sogni, siamo liberi di decidere se e quale traguardo tagliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.